Cosa vietano i social? Bullismo sì, vendita di organi non sempre.

Una ricerca dell’Università del Colorado analizza i comportamenti vietati nei social network. Sono in totale 66 i casi previsti, non tutti dichiarano espressamente i contenuti considerati illeciti.

Sempre di più Instagram, Facebook, Twitter, TikTok e gli altri social network sono parte delle nostre vite, come strumenti di comunicazione, di informazione, di svago, di contatto. In pratica stanno diventando sempre di più una specie di mondi paralleli in cui viviamo.

Leggi l’articolo completo su La Stampa.

Il maresciallo Badoglio e la circolare su AstraZeneca.

Dopo mesi di indicazioni spesso contraddittorie su chiusure, aperture, viaggi, noi cittadini ci sentiamo sempre più confusi e incerti: e iniziamo a perdere la fiducia nello Stato, pur sapendo che la fiducia dei cittadini è il “collante” della democrazia. Forse è proprio vero – come dice qualcuno – che siamo in uno stato di guerra e che iniziamo a sentirci un po’ come nei tragici giorni dopo l’8 settembre.

“… Ribadendo che il vaccino Vaxzevria è approvato a partire dai 18 anni di età, … si rappresenta che è raccomandato un suo uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni. In virtù dei dati ad oggi disponibili, chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria, può completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino”.

Leggi l’articolo completo su Formiche.net

1 2 3